fbpx

I cani più famosi del cinema e della TV

Quando parliamo di cani e di recitazione è meglio precisare subito che intendiamo raccontare di cani attori e non viceversa.

Raffigurati come coraggiosi, fedeli o pestiferi, i nostri amici a quattro zampe sono entrati rapidamente nell’immaginario collettivo legato alla raffigurazione visiva, al punto da spingere il celebre Festival di Cannes a istituire nel 2001 il Palm Dog Award – equivalente della Palma d’Oro – destinato al miglior interprete canino.

Se andiamo ad analizzare la programmazione cinematografica e televisiva degli ultimi decenni abbiamo la conferma di come i cani abbiano saputo ritagliarsi un ruolo importante sul grande schermo, entrando talvolta nella storia del cinema e della televisione.

Pur volendo escludere i film di animazione dalla nostra piccola selezione dei cani più famosi del cinema e della TV, la lista rimane pressoché infinita e la scelta si fa molto ardua. Ci abbiamo provato lo stesso, ma accettiamo i vostri suggerimenti.

La nostra selezione di cani più famosi del cinema e della TV

Al primo posto troviamo Blair. Considerato il primo cane in assoluto nella storia del cinema, questo collie fa il suo esordio nel film Alice in Wonderland, datato 1903. In seguito appare in altre tre pellicole e diventa una vera e propria star per i bambini. Dietro la macchina da presa c’è proprio il suo padrone, Cecil Hepworth.

Indovinate un po’: Rin Tin Tin non è uno pseudonimo. SI tratta infatti del vero nome del pastore tedesco ritrovato in un canile bombardato della Lorena alla fine della prima Guerra Mondiale. Oltre ad aver recitato in molti film, Rin Tin Tin diede vita a una lunga dinastia di cani attori che ne ereditarono anche il nome.

Se c’è una cane per il quale tornare a casa non è un problema, questi è certamente Pal, il collie che fra il 1943 e il 1951 ha girato ben sette lungometraggi sulla storia di Lassie. Al grandissimo successo riscosso dai film si deve anche la crescita della popolarità del pastore scozzese, in particolare nel Regno Unito.

Beethoven, il terribile protagonista che ne combina di tutti i colori nell’omonimo film del 1992 è interpretato da un San Bernardo di nome Chris. Il suo padrone, Karl Miller, era uno dei migliori addestratori di cani degli Stati Uniti, sebbene i guai che Chris combina nel film lascino intendere tutt’altro.

La storia vera e struggente di Hachiko. Il fedele cane giapponese di razza akita, ha raggiunto il grande pubblico nel 2009 grazie ai due cani attori Chico e Forrest, alternatisi durante le riprese del film. Il Piccolo Hachiko è invece interpretato da un cucciolo di razza shiba inu di nome Leyla.

Le storie di Rin Tin Tin e Lassie ebbero molto successo anche in televisione, ma ci sono altri cani che non hanno niente da invidiare ai colleghi del grande schermo. Alcuni di loro si sono ritrovati al centro di fortunati progetti seriali.

Vediamone alcuni

Rex, il pastore tedesco della serie poliziesca di produzione austriaca dal titolo Il commissario Rex è probabilmente il più noto di tutti. Nel corso degli anni molti cani attori si sono alternati nel ruolo del protagonista, ma il primo fu Reginald che resterà per sempre nei cuori dei fan della serie.

Altro stile e altro registro è quello impiegato dalla serie anni ‘90 intitolata Tequila e Bonetti con co-protagonista Tequila, un dogue de Bordeaux “parlante” che nel doppiaggio italiano è caratterizzato da un irresistibile accento napoletano.

 

Chiudiamo con una piccola curiosità che certifica ulteriormente la grande presenza dei cani nelle storie per il cinema e la televisione. Come accade per qualunque altro attore, non sempre il ruolo del cane ha un happy ending nella trama. Pura finzione, s’intende, ma niente paura: sul sito Doesthedogdie.com è possibile conoscere in anticipo tutto ciò che accadde nei film e nelle serie TV ai nostri amici a quattro zampe.