fbpx

È vero, gli animali fanno bene alla salute

Probabilmente l’hai sempre saputo, intuendolo anche senza aver letto alcuna convalida scientifica in particolare. Del resto basta anche solo trascorrere poche ore in compagnia di un cane o di un gatto per capire immediatamente che queste straordinarie creature hanno il potere di rasserenarci e aumentare il nostro benessere. Ci sono davvero tanti motivi per cui gli animali domestici fanno bene alla salute di chi gli sta attorno.

I benefici sul nostro stato d’animo

Innanzitutto cani e gatti sono un vero e proprio toccasana per l’umore. Quando siamo con loro i livelli di cortisolo – l’ormone dello stress – si abbassano mentre quelli della serotonina, il neurotrasmettitore responsabile della regolazione del tono umorale (e di tante altre importantissime funzioni), si alzano.

Miglioramento della pressione sanguigna

Avere un amico a quattro zampe e trascorrere del tempo con lui può aiutarti a gestire la pressione del sangue. Questo non significa che puoi smettere di fare attività sportiva o di controllare il tuo peso, ma uno studio effettuato su 240 coppie sposate ha rivelato che i possessori di pet hanno una pressione a risposo inferiore rispetto a chi invece non lo è.

Abbassamento del colesterolo

Anche per quanto riguardo il famigerato colesterolo e i trigliceridi, uno studio piuttosto ampio che si focalizzava su queste sostanze ha riscontrato numeri più bassi tra i proprietari di animali domestici rispetto ai non proprietari. Una differenza non imputabile alla dieta, alle abitudini relative al fumo o all’indice di massa corporea.

Meno allergie

Quando un bambino cresce in una casa con un cane o un gatto è meno predisposto a sviluppare allergie con l’avanzare dell’età (lo stesso avviene, ad esempio, per chi cresce in una fattoria a contatto con animali più grandi). È ciò che è emerso da uno studio svedese su 1278 bambini, contraddicendo la credenza comune secondo cui la presenza dei pelosetti in casa porterebbe piuttosto ad allergie infantili.

I gatti e la prevenzione dell’asma

A prima vista sembrerebbe una cosa senza senso, dato che le allergie ai gatti sono tra i fattori scatenanti dell’asma più frequenti. In realtà molti studi hanno dimostrato che avere gatti in casa riduce il rischio di sviluppare la malattia più in là nella crescita, tranne nel caso in cui la mamma di questi bambini sia effettivamente già allergica ai gatti.

Ossa più forti

Avere un cane da portare a spasso significa fare esercizio e rinforzare l’apparato muscolare e scheletrico. In più ti permette di trascorrere del tempo all’aria aperta e alla luce del sole, che ti rifornisce di vitamina D, fondamentale per le ossa. Un motivo in più per vincere la pigrizia, fare una passeggiata in più e prolungarne la durata.

Più socializzazione e senso della comunità

I giovani adulti che hanno un profondo legame con i loro pet si sentono più connessi alle loro comunità e alle persone con cui si relazionano rispetto a chi invece non ha amici a quattro zampe. A dirlo è uno studio pubblicato sul Journal of Applied Developmental Science. In più uscire con il proprio cane consente di conoscere altri proprietari o di intavolare piacevoli conversazioni con chi ama gli animali.