fbpx

Cosa può bere il mio cane?

Un bravo padrone è molto attento all’alimentazione del proprio amico a quattro zampe. Oltre ad essere sempre vigili verso ciò che il cane mangia, tuttavia, occorrerebbe soffermarsi anche su ciò che il cane beve. Diversi padroni amano condividere bevande di ogni tipo con i propri cani e non c’è da meravigliarsi che questi ultimi, colpiti da un odore o un sapore sconosciuto, siano naturalmente portati ad assaggiarle. Non vogliamo dare nulla per scontato, partiamo dunque dalle basi e vediamo insieme cosa può bere il cane e cosa deve evitare assolutamente.

cosa può bere il tuo cane

 

Cosa può bere il tuo cane?

Il cane deve anzitutto avere un accesso libero e agevole alla sua bella ciotola d’acqua, preferibilmente in quantità abbondante e fresca soprattutto nei periodi più caldi. I cani ne hanno un bisogno costante per mantenere il loro corpo idratato e per la termoregolazione.

Sconsigliamo l’acqua gassata: se assunta in quantità eccessiva potrebbe provocare gonfiori addominali e dunque potenziali problemi. Perché rischiare?

 

 

 

 

Non solo acqua

 

L’acqua non è l’unico liquido che il cane può bere. Un sano succo di carote fa bene tanto agli umani quanto ai cani per via dell’alta concentrazione vitaminica e di fibre. Meglio andarci piano, invece, con i succhi di frutta fatti in casa e utilizzarli solo occasionalmente, senza alcun tipo di zucchero.

Il brodo, meglio se fatto in casa, risulta particolarmente indicato per i cuccioli per via della grande concentrazione di proteine. Può essere utilizzato per condire e ammorbidire le crocchette, aggiungendo così un ulteriore sapore al pasto.

Semaforo verde anche per l’acqua di cocco (da non confondere con il latte di cocco), le cui caratteristiche nutrizionali comportano solo benefici per la salute del nostro cane. È infatti assicurata una preziosa scorpacciata di vitamine e minerali.

Sicuramente dissetando il cane con acqua non si sbaglia mai! Ma qualora voleste provare a dargli qualcos’altro il consiglio che vale sempre, è: chiedete al vostro veterinario di fiducia.

 

Bevande proibite

 

Il latte – alla pari dei prodotti derivati – non è affatto consigliato, dal momento che potrebbe provocare problemi intestinali o addirittura generare intolleranze. Fa eccezione il latte di soia per via della sua maggiore digeribilità, ma il suo utilizzo deve essere comunque circoscritto a situazioni di necessità quali un’integrazione alimentare non diversamente attuabile.

Vi sono molti piaceri della vita che possiamo condividere con i nostri amici a quattro zampe, ma tè e caffè non sono fra questi. Una concentrazione anche minima di caffeina favorirebbe un aumento sostanziale e molto rischioso della pressione sanguigna. Per lo stesso motivo possiamo con certezza mettere al bando tutte le bevande energetiche.

Escludiamo decisamente bevande gassate e succhi di frutta industriali. Anche in questi ultimi, infatti, è possibile rintracciare una forte presenza di conservanti, coloranti e altri prodotti chimici che possono irritare o alterare il sistema digerente del cane.

 

Bevande alcoliche? In questo caso sono sufficienti due parole: pessima idea! Anche solo una piccola quantità potrebbe causare problemi davvero gravi al vostro cane o risultare addirittura fatale