Quando comincia la muta del cane sembra che la perdita di peli in casa non finisca mai soprattutto quando la temperatura si alza. È importante capire bene questo momento della vita del cane per saperlo gestire al meglio.

Conoscere il pelo del cane per prepararsi alla muta

Il pelo del cane è un elemento isolante e termo protettore che difende il cane sia dal caldo che dal freddo. Per questo due volte all’anno, in corrispondenza dell’arrivo dei primi caldi e freddi, si verifica la muta del cane, che può durare anche 3 o 4 settimane.

Nel caso di alcune razze di cane la quantità di pelo è maggiore, ma in generale il cane fa la muta del pelo in inverno e in primavera. In questi due periodi si ha una perdita massiccia del pelo rispetto al resto dell’anno. Poco prima dell’inverno perderà quello estivo, più fine e fresco, per metter su quello più folto per affrontare le temperature rigide.

I cani a pelo lanuginoso o riccio lo perdono tutto l’anno e necessitano di spazzolamento e cure continue, così come i cani a pelo duro. Per questo bassotti e schnauzer vanno tosati per eliminare dalla pelle i peli morti. Chi ha, invece, un cane a pelo lungo deve spazzolarlo spesso per evitare la formazione di nodi.

Anche le razze a pelo corto perdono il pelo tutto l’anno, con un aumento nel cambio di stagione quando sostituiscono il manto invernale con quello estivo, fatto di peli corti e sottili. 

Come trattare il pelo del cane durante la muta

La muta del cane è un avvenimento naturale e i cani solitamente curano il pelo da soli, leccandosi o strofinandosi su arbusti e tappeti per rimuovere i peli in eccesso. 

In ogni caso il consiglio dei veterinari di Gruppocvit è quello di pettinare frequentemente il cane, ricordando che l’animale a pelo corto non necessita di spazzolate frequenti, che possono irritare la pelle. A seconda della tipologia di pelo va scelto un pettine diverso:

  • i pettini in gomma e a setole morbide sono perfetti per il cane a pelo corto;
  • i pettini in metallo per gli animali a pelo lungo e riccio.

In ogni caso è bene non fare troppa pressione per evitare di ferirlo.

Se si hanno dubbi sul corretto spazzolamento del cane o si pensa che l’animale stia perdendo troppo pelo è importante rivolgersi al veterinario di fiducia, armandosi tuttavia di pazienza, scopa e aspirapolvere dato che la muta del cane è un fenomeno naturale e necessario.