Quando fa caldo anche i cani, proprio come le persone, possono arrivare a subire un colpo di calore. Il colpo di calore è una situazione di emergenza, potenzialmente letale per il tuo migliore amico, che deriva da un danno dovuto all’intenso incremento della temperatura corporea, nei casi più gravi non rilevabile da un normale termometro.

La regola generale è evitare una esagerata esposizione a temperature elevate, in condizioni di areazione insufficiente, con forte umidità e assenza di acqua. Ad esempio, lasciare l’animale nell’abitacolo dell’auto anche se è all’ombra, ma anche invitare il cane a fare attività fisica nelle ore più calde delle giornate estive, anche se all’ombra, con temperatura ambientale alta. In questi casi, infatti, l’animale potrebbe surriscaldarsi senza che il fisiologico meccanismo per abbassare la temperatura corporea, cioè la respirazione a bocca aperta, sia più sufficiente.

Vediamo quali sono i sintomi e come trattarlo.

Sintomi e trattamento del colpo di calore nel cane

Riconoscere il colpo di calore nel cane è semplice ed essenziale, poiché essendo un’emergenza tanto prima la si riconosce tanto più è probabile che si vada incontro ad un esito positivo. Solitamente si manifesta con alcuni sintomi riconoscibili:

  • respirazione accelerata;
  • alta temperatura corporea;
  • mucose arrossate e difficoltà a camminare.

Nei casi più gravi si possono verificare: difficoltà respiratoria e collasso ed è necessario condurre il cane presso un medico veterinario il più rapidamente possibile.

Oltre una certa temperatura corporea il cane può subire danni letali.

I cani che soffrono di più il caldo e faticano maggiormente a gestire la temperatura corporea sono quelli con la canna nasale corta (come bulldog, boxer e pechinesi) che li rende più predisposti a subire il colpo di calore.

È comunque pericoloso il caldo per i cani con un pelo folto come Terranova, San Bernardo e Collie e per i cani anziani o con problemi cardiaci e respiratori.

Come prevenire il colpo di calore nel cane

Per prevenire il colpo di calore ed evitare rischi per la salute del cane è importante seguire alcuni semplici consigli: avere a portata di mano per l’animale sempre acqua fresca, andare in passeggiata nelle prime ore del mattino e in serata e limitarsi al minimo necessario per espletare i bisogni negli altri orari. Oltre a questo, è bene che il cane abbia a disposizione una stanza fresca e ben ventilata o una zona del giardino ombreggiata.

Infine, i veterinari di Gruppocvit consigliano di rispettare i ritmi del cane, che con il caldo potrebbe mangiare di meno e dormire di più per contrastare le temperature elevate. Qualora siate in spiaggia, ricordatevi di predisporre un ombrellone per il vostro cane, di non farlo stare sulla sabbia rovente ma di spostare il primo strato di sabbia, quello più caldo, su cui potrete stendere o no il suo asciugamano, e di tenerlo idratato bagnandoli anche zampe, testa e pancia. 

Se, nonostante tutto questo, il cane prende un colpo di calore è importante abbassare la temperatura corporea e portarlo immediatamente dal veterinario. I veterinari di Gruppocvit consigliano di trattare l’animale proprio come si farebbe con un bambino piccolo, tenendolo all’ombra, bagnandolo abbondantemente con acqua fresca e facendogli prendere aria.

Sole e caldo, soprattutto nelle giornate afose, sono pericolose per i cani e per questo è importante farsi consigliare dal veterinario sui comportamenti da assumere.